L’Armée du Salut, l’infanzia di un gay in Marocco

Lo scrittore Abdellah Taïa ha realizzato questo film tratto dal suo romanzo autobiografico eponimo, nel quale racconta certi aspetti della sua omosessualità e della sua infanzia a Salé. Il film, presentato alla Mostra Internazionale del Film di Venezia ha ricevuto (sembra incredibile e di fatto un controsenso  in un paese dove l’omossesualità è punita dal codice penale sino a 6  anni di carcere) il benestare dal  Centro Cinematografico Marocchino per essere diffuso nelle sale cinematografiche del Marocco. Qualcosa sta cambiando…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...