In Marocco la crisi del pane

Il governo Benkirane ha deciso di sovvenzionare il prezzo del pane con un miliardo di Dh, per evitare il rischio di manifestazioni sociali contro la fame in Marocco, in ragione del brutale aumento dei prezzi di diversi prodotti alimentari di base. Il grano a Parigi ha registrato un aumento del 28,6% contro il 26,8% del mais tra il 13 giugno e il 21 settembre 2012. Questo aumento è da imputare alla siccità che ha toccato i principali paesi esportatori dei cereali. Questa fiammata delle materie prime alimentari, che attira i più importanti speculatori borsistici, sta provocando una importante inflazione dei prezzi dei prodotti di base, in particolare quello dei prodotti agricoli giudicati più remunerativi dagli speculatori. Lo Stato marocchino, le cui finanze sono impattate dal surplus dei costi delle importazioni, non ha altra alternativa che quella di riformare la cassa di compensazione, che assorbe ad oggi 150 miliardi di Dh in 5 anni e potrà superare gli 80 miliardi di Dh nel 2012. Questa riforma della cassa di compensazione, di cui 3 miliardi di Dh dovrebbero arrivare dalle ricchezze e 1,5 miliardi dalle imprese, promessa da diversi anni, si fa attendere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...