Fiorello, il Profilattico e l’Africa.

Non mi trattengo dallo scrivere due righe sulla dichiarazione di Famiglia Cristiana a riguardo della bella serata di ieri sera di Fiorello su Rai1; ho rivisto con piacere infinito Jovanotti, Malika Ayane, Giorgia, Benigni, il grande Bolle e quel tenero ( e fuori posto) dinosauro che è Pippo Baudo. Vi chiederete perchè scrivo su questa show: sono indignato dalle dichiarazioni di Famiglia Cristiana, anzi Incazzato. Leggete sotto il trafiletto che ho preso da Repubblica.it. In Africa, nel continente dove vivo, muoiono milioni di persone a causa di quel maledetto flagello che è l’Aids e, con tutto questo, la chiesa si permette di contestare (e proibire) l’uso del profilattico. Spero che un giorno, neanche tanto lontano, la chiesa (scrivo chiesa volutamente con la c minuscola)  risponda davanti ad un Tribunale Internazionale per crimini contro l’umanità. Il proibire l’uso del profillatico, nel Continente africano in primis, è un fatto gravissimo, orribile, al pari di un omicidio. Fiorello, con leggerezza e simpatia, ha ricordato a tutti quanto sia importante anzi fondamentale l’uso del condom per proteggersi  (e proteggere) dalle malattie trasmissibili sessualmente (tra cui l’AIDS). Senza volgarità, ripeto con leggerezza centrando il target a cui era rivolto il suo appello: i pischelli (come li chiama), il gruppo più vulnerabile su questo tema. VERGOGNA! E un piccolo consiglio a FC: preoccupatevi piuttosto della pedofilia nella chiesa , che ha distrutto la vita di migliaia di bambini.

 “Fiorello, finale di cattivo gusto”. Questo il titolo di un corsivo firmato da Giorgio Vecchiato, pubblicato oggi dal settimanale Famiglia Cristiana che fa riferimento al momento della serata in cui Fiorello ha parlato del profilattico, facendo pronunciare la parola a tutto il pubblico, dopo la notizia, dei giorni scorsi, di una circolare che in Rai avrebbe vietato l’uso del termine nelle trasmissioni dedicata alla Giornata della lotta all’Aids. “Sull’Aids, sulla prevenzione, sui mali dell’Africa e su quelli di aree più evolute, sui risvolti morali e religiosi, insomma su problemi vitali per il divenire umano – si legge sul settimanale – si discute da gran tempo, nella pubblicistica corrente come nelle sedi più elevate. Dibattito teso e spesso drammatico, condotto comunque con argomentazioni che spaziano dall’etica alla medicina, fino ai dogmi della fede. Trasformare una simile dialettica in cori ridanciani, invitare il pubblico a sghignazzare, tirarla lunga con battute e allusioni, scivolare sul pruriginoso, questa non è trasgressione. E’ goliardia retrodatata, cattivo gusto. E mancanza di rispetto per le famiglie, a cominciare da quei tanti ragazzi che d’abitudine non seguono la tv ma accorrono quando c’è Fiorello. Che non sa di essere in cattedra e, per una volta che fa lezione, straparla”.

Annunci

15 risposte a “Fiorello, il Profilattico e l’Africa.

  1. In Africa, dove anche io vivo da tanti anni, non e’ tanto la chiesa che proibisce di usare il profilattico ma…e’ la mentalita’ stessa dell’Africano che lo impedisce !!
    Una delle loro tante versioni per essere contro l’uso e’ che siamo noi, bianchi, che vogliamo impedire loro di fare tanti figli per paura che ci saranno troppi neri in futuro. E cosi via, tante altre leggende simili !
    Inoltre la maggioranza degli Africani SE NE FREGA di essere sieropositivi.
    ‘Se Dio vuole che mi prendo l’Aids, Dio mi curera’ pure’…un altro slogan.
    Per finire fanno pubblicita’ per il consumo di marijuana che sicuramente previene l’Aids.
    E… cosi via tante altre storielle indigene africane.
    Lasciamo che sia la selezione naturale a decidere cosa sia giusto ?
    Se la razza africana ha bisogno di correre ogni giorno da un’altra donna o un’altro uomo, che si prendano anche la responsabilita’ per il loro comportamento. L’Africa e’ COSI e noi bianchi….ci RIDONO DIETRO…basta capire la loro lingua o dialetto.

    • Clementine scusami, sono molto franco….il tuo commento è di un qualunquismo senza limiti….alllora secondo te anzichè spiegargli, fargli capire, con pazienza e con perseveranza, quali sono i danni che comporta il non usare un profilattico, li lasciamo morire….selezione naturale scrivi….rabbrividisco!!!

  2. Clementine, provi un pò di vergogna per quello che scrivi?
    Mi piacerebbe sapere cosa ci fai in Africa.
    Spero non dei danni, come visto diverse volte ad opera dei “bianchi”

  3. purtroppo pochi vedono il disegno mostruoso che c’è dietro la volontà di tenere l’Africa sotto “l’assedio” della povertà e dell’ignoranza…non mi meraviglio che addirittura faccia proseliti la sfacciataggine vaticana che da millenni li usa senza nessuna generosità. Mandare li qualche suora o prete non significa davvero niente al confronto di quello che potrebbero fare con i loro stramaledetti miliardi !!! Il NEGRO fa ancora paura…soprattutto ai bianchi con le scarpe di Prada !!!

  4. Scusa Paolo ma forse ti è sfuggito il punto di domanda dopo la frase che ti ha fatto rabbrividire … Credo ( ma è solo una mia personale interpretazione ) che Clementine non può essere tacciata di un qualunquismo senza limiti , ma di una semplice e schietta denuncia della realtà … Il qualunquismo forse è dare onori o fare accuse a persone o “enti” senza tener conto in modo vero e profondo della cultura che permea la vita quotidiana ed il comportamento dei singoli e di una terra particolare ( come per es: l’africa …) che certamente non giustifica nulla ma serve per capire il perchè di tante cose … a mio avviso nessuno è condannabile ma ” aiutabile” con molti sforzi e soprattutto con molta umanità e “pietas” … senza però avere la pretesa di trasformare il mondo secondo i propri schemi..
    Inoltre mi sembra sinceramente esagerato se non estremista il tuo auspicio di vedere la Chiesa ( io volutamente la scrivo con la C maiuscola semplicemente per rispetto che merita chiunque e quindi anche la Chiesa …) davanti ad un tribunale internazionale per crimini verso l’umanità ….. non credi che dovresti allargare le tue valutazioni ad un angolo più ampio e considerare molti altri elementi e riflessioni ?? Altro capitolo è la pedofilia nella chiesa che , senza discuterci sopra , è solo definibile come “grande miseria UMANA” e totalmente condannabile a prescindere ….
    grazie
    Mariarosa

    • Mariarosa cara, il succo del commento è quello…..lasciamo fare alla “selezione naturale”, con o senza punto di domanda non cambia….è vergognoso….migliaia di bambini che muoiono di aids, orfani e tutto quello che ne consegue. Non è solo qualunquismo..è qualunquismo becero! Vivo in Africa, in Marocco, frequento il Mali, la Mauritania,il Burkina Faso ecc… conosco quelle realtà come volontario e sono dentro al problema….Io non rispetto chi non mi rispetta (la chiesa) se non per un secondo fine (fare proselitismo) …mi spiace..ammiro tante persone nell’ambito del volontario ecc…ma non quello a uso religioso…poi ognuno è libero di fare quello che vuole, ma la chiesa non puo’ e non deve dirmi ( o dire) quello che devo fare. La pedofilia certo è miseria umana ma qui si tratta della chiesa che ha insabbiato per decenni i soprusi dei suoi uomini (ma che uomini!) sui bambini…non è solo miseria umana e molto altro!

      • Ancora una considerazione per Clementine: leggo tra le righe del suo commento tanto astio,rancore e tanta rabbia verso l’Africa e i suoi abitanti…mi domando allora cosa ci sta a a fare cara Clementine…

  5. Ok Paolo … rispetto le tue idee ma confermo l’impressione di grande estremista che dai ( a me ovviamente ..) e mi meraviglio che , a priori , tu ammiri il volontariato laico e non quello ” a uso religioso ” ( che vuol dire a uso religioso ????)… ma tu conosci il mondo missionario (religioso) fatto da migliaia di persone che sacrificano la loro intera vita a popolazioni misere e disagiate in tutte le parti del mondo ??? probabilmente no altrimenti non esprimeresti il tuo disprezzo a questa categoria solo perchè il tuo giudizio sulle nefandezze della chiesa ( che sono esistite ed esistono …) ti fa escludere quello che c’è di buono ovunque , anche nella chiesa … L’eccessiva rigidità nei giudizi ( che è la base di ogni fondamentalismo …) non va MAI bene, in nessun caso !!!!

    P.S. Se mai un vero qualunquismo becero è quello di Tina che scrive delle cose incommentabili

    • Conosco..conosco….stanne pur certa….a uso religioso = proselitismo puro e schietto…io ti do’ ma tu preghi, io ti do’ e tu vieni a messa, ecc.. Siamo tutti grandi e vaccinati eh!! Io cmq non disprezzo e tantomeno sono estremista…o meglio..lo sono quando leggo delle storture come quella della selezione naturale??!! Gli ho visti i neonati, i bambini, morire di AIDS….non servono le preghiere per prevenirlo..meno che mai predicare e imporre la castità!! E’retorica a buon mercato! Per prevenire l’AIDS, ci vuole il PROFILATTICO!! E se con calma e pazienza, entrando nella loro realtà senza chiedere nulla in cambio, ci si spiega, con amore, perchè è meglio usarlo, non sarebbe forse più opportuno, per salvare vite umane? Eccessiva rigidità…?! allora cosa mi dici dell’articolo apparso su FC che descrive Fiorello come un deficiente che non sa quello che dice! Vergognoso! Quello è rispetto?? Dimmi Mariarosa chi è più rigido della chiesa stessa con i suoi sermoni e le sue favolette dal Paradiso??? Concludo, e poi chiudo questa storia, esigo rispetto e nessuno, meno che mai la chiesa con le sue teorie, deve e puo’ dirmi quello che è giusto o sbagliato fare per la mia vita (e per la vita degli altri). Sono stato chiaro? Spero di si..felice giornata, sperando che in questi tempi di crisi nera si riesca almeno a fargli pagare l’ICI!!.

  6. …molto orgogliosa di essere la “qualinquista becera ” dell’argomento trattato !!!! Pagare e pregare…pregare e pagare di tasca loro senza gravare sullo stato italiano, cioè su di noi…sarebbe davvero un evento in odore di “santità”…

  7. Ciao Paolo, ottimo articolo e spunto per un’interessante scambio di punti di vista. Concordo su quanto da te scritto. Ci sono troppe persone ignoranti condizionate da persone furbe che sfruttano la non conoscenza di queste persone per fare di loro cio’ che vogliono. Non parlo solo della chiesa (anche io preferisco utilizzare la c minuscola, non merita nessuna forma di rispetto per usare la maiuscola), anche delle persone che la frequentano e che parlano in nome di un Dio, di un Profeta e di una Religione che in realtà non conoscono. Il profilattico non è utile solo per limitare la trasmissione di malattie sessualmente trasmissibile (l’AIDS è solo una delle tante) ma anche per evitare la nascita dei “figli di nessuno”, bambini che cresceranno per strada senza padre, senza madre, che riempiranno gli orfanotrofi, sperando in un futuro che non sempre sarà roseo. “preoccupatevi piuttosto della pedofilia nella chiesa , che ha distrutto la vita di migliaia di bambini” questo messaggio non va rivolto solo alla chiesa o a famiglia cristiana, voi che avete chiuso gli occhi, ora è il caso di riaprirli e guardare in faccia chi vi benedice e vi assolve da vostri peccati.

    Paolo, mi permetto di citare il tuo articolo sui miei blog, mi auguro tu non me ne voglia.

    Buona giornata da una persona che in Africa ci vive e che non si sente né “bianca” né “nera”.

  8. Pingback: Il profilattico: non solo un oggetto in lattice « uovomarrakech·

  9. Dopo i fatti di Torino e Firenze che qualcuno ci provi a dire che è “qualunquismo ” dire che il diverso,il negro fanno ancora paura ai più,e che c’è una volontà specifica di tenerli ancora schiavi di poteri che vorrebbero dominare i più deboli !!!
    Che barbarie !!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...