Marrakech: per un turismo al Top.

I professionisti del Consiglio Regionale del Turismo (CRT) di Marrakech hanno deciso, durante una riunione svoltasi l’altra settimana, di ridorare l’immagine della città ocra davanti alla caduta delle presenze turistiche che in questi ultimi mesi è stata letale. Il CRT sollecita, in un comunicato pervenuto alla stampa, la mobilizzazione delle autorità competenti  per difendere la destinazione Marrakech.  L’urgenza è dovuta alla caduta appunto del bilancio nel primo semestre 2011, che registra un netto calo di arrivi, di notti e del tasso d’occupazione, seppur mitigato da un leggero aumento degli arrivi al’aereoporto (+4%). Una crisi che i professionisti del CRT  hanno deciso di combattere, pagando il prezzo delle numerose astensioni, cosi’ come indica il comunicato. La prima mossa, sostanziale, concerne il traffico aereo che sarà oggetto di tutta una serie di strategie decennali: Marrakech dovrà sviluppare altre connessioni in partenza dalle regioni a forti potenziale turistico come la Francia, l’Inghilterra, la Germania e l’Italia. L’obiettivo all’orizzonte 2020 è di arrivare  a 160 rotazioni addizionali per settimana. Il punto importante sarà anche quello di rentabilizzare le nuove unità che corrispondono ogni anno ad una capacità addizionale di 3.000/5.000 letti/anno. L’arrivo delle grandi insegne hôtelières internazionali apre poi una breccia ai numerosi giovani in cerca di lavoro, che beneficeranno di una formazione nell’ambito alberghiero, della ristorazione, dei servizi e dei divertimenti. Un altra punto, non meno ambizioso, concerne la riabilitazione degli spazi verdi, il miglioramento delle condizioni di accoglienza in seno ai monumenti storici e la messa in opera di chioschi d’informazioni turistiche sparsi in tutta la città.  Allo stato attuale, la piazza MyLyazid, nel quartiere della Kasbah è in pieno restauro  cosi’ come  diversi km di mura antiche che circondano la medina medioevale. Seguirà un lancio di bus turistici “haut gamme” e la creazione di passaggi dedicati ai diversamenti abili sulle principali strade della città. I professionisti prevedono inoltre il lancio di nuovi strumenti di comunicazione in diverse lingue come placche telematiche, brochures e depliants con percorsi segnalati. Il CTR indica poi la sua presenza in oltre 13 avvenimenti turistici internazionali come il Top-Résa Paris o  il WTM di Londra. Ambiziosi e caparbi, i professionisti del CTR sono determinati a raggiungere a breve i traguardi ambiti e di figurare nelle Top 20 delle grandi destinazioni turistiche mondiali.

Annunci

2 risposte a “Marrakech: per un turismo al Top.

  1. Mi auguro che il prossimo autunno porti alla città di Marrakech il turismo che si merita, è una città meravigliosa e con tutti i provvedimenti che prenderà il governo marocchino possa ritornare ad essere meta di grande turismo, anche per i camperisti c e non si fermano.
    he da quel che sento dovrebbero venire anche se andranno verso il grande sud, ma una fermata nella città rossa è d’obbligo, purtroppo con l’autostrada molti proseguono

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...