Corno d’Africa: la siccità sta uccidendo migliaia di persone.

AFP_1107206357.jpgDodici milioni di persone non hanno attualmente cibo nel Corno d’Africa in seguito alla siccità e ai conflitti armati che hanno colpito queste regioni. È  la peggiore catastrofe umanitaria dagli anni ’50. Queste le prime righe di una dichiarazione della FAO pubblicate martedì scorso. “Ci sono circa dodici milioni di persone che sono attualmente in una situazione critica” ha dichiarato nella sede della FAO a Roma l’economista Shukri Ahmed. Inoltre ha indicato che nelle zone più colpite come Djibouti, Etiopia, Kenya, Somalia e Uganda, le popolazioni hanno bisogno di un “aiuto immediato” . Questa stima era della scorsa settimana e prevedeva un aiuto per dieci milioni di persone; in una settimana altri due milioni di individui si sono aggiunti a questa tragica emergenza. La maggioranza di loro sono pastori. Vivevano di pastorizia ed è urgente che le loro mandrie siano ricostituite facilitando loro  l’accesso all’acqua e proteggendole dalle malattie. E’ indispensabile fornire del grano e tutti gli strumenti necessari per far si che si possa arrivare alla prossima stagione delle pioggie che inizierà ad ottobre. Secondo Shukri Ahmed i lunghi conflitti che hanno devastato la Somalia sono “il cuore del problema”. Per svolgere qualsiasi azione, è necessaria la stabilità e di una situazione dove ognuno deve fare la sua parte per aiutare queste popolazioni che sono allo stremo.  E i governi? Stanno a guardare. Poi conteremo i morti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...