La grandine a Marrakech, non ci sono più le stagioni di una volta!

Le forti precipitazioni che si sono abbattute ieri sera a Marrakech, sono dovute a delle nuvole instabili chiamate “Cumuloninbus”, ha spiegato oggi M. Mohamed Bellouchi, direttore della comunicazione in seno alla Direzione della Metereologia nazionale. Ieri sera, tra le 18.00 e le 19.00, le precipitazioni sulla città di Marrakech hanno prodotto 50,2 mm di acqua, oltre alla grandine che si è abbattuta con violenza per circa 15 mm, creando un ambiente surreale e poco esotico. Molte case della medina sono state sommerse dall’acqua cosi’ come le strade, creando seri problemi al traffico sia cittadino che statale. Le nuvole che hanno prodotto questo disastro erano isolate e coprivano le regioni di Al Haouz, Chichaoua, Azilal e le catene dell’Atlas.   I quartieri più toccati da queste precipitazioni sono stati Belbekkar, Daoudiate, Nakhil e Amerchich. Le previsioni per la settimana vedono le temperature in aumento con pioggie sull’Atlas e sulla parte nord delle provincie sahariane con rischi di alluvioni sulle piane dell’ovest. Le temperature varieranno tra i 33 e i 37 gradi sui Lokkous, Chiadma, Abda e il nord delle provincie sahariane.

Annunci

2 risposte a “La grandine a Marrakech, non ci sono più le stagioni di una volta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...