Marocco: Diretta Manifestazioni 20 Marzo

Dopo il 20 febbraio, il Movimento dei giovani del 20 Febbraio ha chiesto nuovamente ai marocchini di scendere nelle strade oggi. Questo, malgrado le riforme annunciate dal re Mohammed VI. Quale sarà oggi il comportamento delle forze dell’ordine dopo la dispersione violenta della manifestazione del 13 marzo scorso a Casablanca? Seguite l’evoluzione degli avvenimenti su My Amazighen..

19.20 – Marocco: 20 marzo, Grande prova di civiltà. Una giornata, che insieme a quella del discorso reale del 9 marzo, passerà alla storia. Migliaia di persone sono scese nelle piazze delle principali città del Marocco e non risultano scontri o incidenti con la polizia, tantomeno atti vandalici. Il ricordo nella memoria dei marocchini della domenica nera del 20 febbraio aveva creato una aspettativa molto negativa riguardo alla giornata di oggi. Bravi i ragazzi del Movimento 20 febbraio che hanno organizzato un ottimo servizio d’ordine interno  e brava la polizia che pur senza le dovute autorizzazioni, ha lasciato riunire le persone accorse alla manifestazione. Grande prova di civiltà e di democrazia che avrà una forte risonanza internazionale e favorirà il “modello Marocco” in tutti i paesi del Maghreb. Bella domenica davvero!.

19.15 – Video e immagini della manifestazione a Marrakech

 

 19.00 – Marrakech – La manifestazione è giunta al termine. Le persone si stanno muovendo per lasciare la piazza in tutta tranquillità. Nessun incidente o scontro è stato segnalato.

18.30 – Marrakech Pochissima affluenza al sit-in alla place Hardi. Circa 250 manifestanti si sono radunati nella parte destra della piazza scandendo slogans per le riforme. Tanti spettatori che seguono i manifestanti fuori dalla loro zona. Poche bandiere tra cui spiccano quelle degli Amazigh. Cordone discreto della polizia attorno alla piazza per prevenire eventuali uscite dalla zona circoscritta. A Marrakech Plaza, sede degli scontri e degli atti vandalici del 2 febbraio decine di guardie private, molte con cani addestrati, presidiano i negozi che sono aperti. Ambiente sereno

17.33 – Marrakech – Partita la manifestazione a Marrakech. I partecipanti si stanno muovendo dalla posta centrale alla place Hardi, nel quartiere di Gueliz. Al momento sono un centinaio.

16.30 Nessun incidente censito al momento attuale. Le manifestazioni di oggi si sono svolte in un clima di grande civiltà. Nessun atto di vandalismo è stato accertato sia durante che dopo le manifestazioni. Si attende ancora i riscontri di Marrakech e Oujda. A Casablanca, è stata segnalata la maggior affluenza ed alcuni manifestanti si sono offerti come catene umane per proteggere eventuali danni alle banche e alle boutiques del centro. Forte mobilitazione a Al  Hoceima, dove gli incidenti che hanno fatto 5 morti e diversi feriti il 20 febbraio scorso, sono ancora vivio nella memoria degli abitanti. Se la maggior parte delgi slogans reclamavano la verità sulle circostanze della morte di queste persone, nessun incidente si è verificato nella città del Rif.

Tangeri – Qualcosa come 5.000 persone stanno manifestando a Tangeri. Il corteo è partito dal quartiere  Beni Mkada.

 14.25- Rabat – La manifestazione è terminata. La gente inizia a disperdersi mentre alcuni altri gruppi si sono accampati davanti al Parlamento. Nessun incidente è stato segnalato.

14-30  – Alcune centinaia di manifestanti si sono riuntiti da alcune ore nelle strade di Taza.

14.30- Rabat – “Doppio linguaggio dello Stato”. La manifestazione  prosegue in un ambiente buono. Vi sono delle reazioni abbastanza forti contro lo Stato. Un membro dell’Associazione dei Diritti Umani ha dichiarato che “il ministero della Giustizia deve cambiare il suo nome in Ministero della corruzione”.

13.50 – Tétouan  Il corteo dei manifestanti si sta ingrandendo ma non ci sono ancora cifre ufficiali.

 13.30 – Rabat Slogans davanti al Parlamento. Diversi movimenti sono riunti attualmente davanti al Parlamento di Rabat.  Il Collettivo dei Marocchini del mondo sotengono la costituzionalizzazione dell’amazighité del Marocco (annunciata nel discorso del re), manifestanti islamisti reclamano la liberazione dei “prigionieri politici” arrestati dopo gli attentati di Casablanca nel maggio 2003.

13.30 – Casablanca Manifestazione a sostegno del Re Mohammed VI. Terminata la manifestazione un altro gruppo ha preso la parola. In auto, bicilette e motocicli, hanno manifestato i loro sostegno al re Mohammed VI davanti alla sede della wilaya (Comune) di Casablanca.

13.16 – Marrakech Mi sto avviando verso la place Hardi’ per l’inizio della manifestazione. Al momento è deserta. La città è tranquilla, non si vedono forze dell’ordine. Davanti alla zona “calda”  di Zara e di McDonalds sono state previste delle transenne per limitare il percorso.

12.45- Rabat – La marcia prosegue .Oltre ai giovani del Movimento 20 Febbraio e diverse organizzazioni sindacali, sono presenti pensionati, diplomati/disoccupati che lanciano lo slogan « Più equità sociale ». I manifestanti sono all’incirca 3.000. Le forze dell’ordine mantengono un profilo basso.

12.30 – Casablanca – Fine della marcia. I manifestanti sono arrivati alla piazza Mohammed V. Stime parlano di oltre 10.000 presenze. Al momento nessun problema di ordine pubblico. Profilo basso della polizia.

12.20 – Manifestazioni sono partite da diverse altre città del Marocco: Fés, Al Hoceima, El Jadida, Agadir e Nador

 

Corteo a Casablanca (click sulla foto per ingrandire)

 

 

 

11.50 – Agadir 2.500 in corteo sono partiti da Inzegane verso Agadir

11.45 – Casablanca – Il corteo ha raggiunto la lunghezza di 1 km e mezzo. “Le rivendicazioni del Movimento 20 Febbraio sono le stesse di un mese fa”, hanno dichiarato alcuni dirigenti del Movimento.

11.33- Rabat “Mantenere la pressione sino a fine giugno”. La folla, stimata dalla polizia in circa 3.000 persone si sta dirigendo verso il boulevard Mohammed V, in direzione del Parlamento. I manifestanti, tra cui molti avvocati di Rabat, chiedono di mantenere la pressione sul Governo sino a giugno, data nella nuova prevista Costituzione, in caso contrario si rischierebbe che gli annunci del re rimangano sulla carta

11.15 – Rabat – Oltre 7.000 persone presenti a Rabat.

11.15 – Beni Mellal – Si stimano in 1.000 persone i partecipanti  

 Video Manifestazione a Rabat

11.05 – Casablanca Oltre 5.000 persone a Casablanca.

10.45Rabat –  Bab El Had, punto di incontro. I manifestanti sono a Bab El had, nel centro città della capitale. Non ci sono ancora stime ufficiali sul numero delle persone.

10.45 – CasablancaSecondo fonti della polizia i manifestanti sono 2.000

 10.30 – Casablanca – 1.000 persone alla manifestazione che ha preso il via con la partecipazione dei giovani del Movimento 20 Febbraio, militanti amazigh e sostenitori del PSU (Partito Socialista Unificato). La marcia si sta svolgendo senza problemi, sotto lo sguardo dei marocchini dalle finestre e dai tetti delle loro case.

10.15 – Casablanca Circa 400 persone si sono riunite sulla Place Strasburgo di Casablanca. La folla si sta dirigendo verso la stazione ferroviaria Casa Port. La presenza della polizia è al momento discreta. Stessa situazione si sta verificando a Rabat.

10.00Marrakech – La manifestazione è prevista per le ore 16.00 con un sit-in di protesta sulla place Hardi, quartiere europeo di Gueliz, dietro alla posta centrale.

Annunci

Una risposta a “Marocco: Diretta Manifestazioni 20 Marzo

  1. Pingback: Link manifestazioni 20 marzo - ForumViaggiatori.com·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...