Marocco: che domenica ci si aspetta?

All’ora che sto scrivendo questo post, è impossibile di sapere se le differenti sensibilità che ruotano attorno al Movimento 20 Febbraio, hanno o non hanno aderito alle manifestazioni di domani 20 marzo. Nessuna indicazione, neanche dai partiti politici che hanno sempre e comunque la mania di attendere per vedere da dove arriva il vento prima di soffiare nello stesso senso. Una parte del movimento 20 Febbraio ha annunciato che le manifestazioni saranno volutamente illegali, e non sono state chieste le dovute autorizzazioni, fatto salvo un cambio di strategia dell’ultima ora. Anche se non vedono molto bene quello che l’illegalità apporta al movimento, si indovina facilmente i rischi di questa sciagurata strategia. Primo rischio è quello di aizzarsi contro la maggioranza dell’opinione pubblica  che dopo il discorso reale del 9 marzo non è la più stessa. Altro rischio sarà quello di essere presi a bastonate e scoprire che quello che si giudicava  violento ieri, domani, potrà essere giudicato  delicato. C’è il rischio poi di scoprire che l’illegalità puo’ avere conseguenze giudiziarie disastrose. E ancora il rischio di vedere il movimento annaspare al suo interno o cavalcare tutte le opportunità, anche le meno lecite. Nessuno  sa cosa sta succedendo in queste ore, tra i manifestanti e  le forze dell’ordine. Questa nuova libertà esige delle competenze sociali nuove, da integrare molto velocemente nei modi comportamentali, individuali e collettivi.

 

Annunci

Una risposta a “Marocco: che domenica ci si aspetta?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...