Ben Guerir: licenziato dall’Esercito si da alle fiamme.

Nella città di Ben Guerir, 70 km da Marrakech, un giovane disoccupato si è immolato con il fuoco nelle vicinanze di un mercato settimanale. In Marocco si tratta della prima vittima di questa ondata suicida che tocca il mondo arabo da oltre due mesi. Secondo i testimoni oculari della scena, l’uomo si sarebbe versato addosso oltre 5 litri di benzina in prossimità di un magazzino dove vengono stoccati fiori freschi. La tragedia è avvenuta alle 10 di giovedi’ mattina provocando il panico generale nell’affollato mercato. Alcuni autisti di camions presenti sul luogo hanno cercato di salvarlo coprendo l’uomo con delle coperte per spegnere il fuoco che oramai era presente su tutto il corpo. L’identità della persona era sconosciuta sino a poche ore fa: si tratta di Mourad Raho, 26 anni, licenziato dall’Esercito nel luglio 2010. Un sito locale, Rahna.org ha precisato che il giovane versava  in gravi difficoltà economiche ed era fortemente depresso.  La polizia con il prefetto si sono recati su posto per determinare le circostanze del decesso e fare luce sulle motivazioni del giovane uomo. Una fonte della polizia ha tenuto a sottolineare che il gesto non è riconducibile agli avvenimenti della Tunisia e dell’Egitto in quanto il giovane non ha scelto di uccidersi davanti ad una pubblica amministrazione ma in un mercato. Un responsabile dell’Associazione per i Diritti Umani  del Marocco (AMDH), Mohamed Hanafi, ha confermato l’incidente e il decesso del giovane Mourad. Dopo i tre tentativi falliti del 21 gennaio 2011 (due di questi dovuti a problemi di eredità e psichiatrici ) questo è il primo decesso che conosce il Marocco dall’inizio delle ribellioni maghrebine.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...