YSL Shooting P/E 2011 a Marrakech

ysl-shootingVero capolavoro, Bled Roknine, situata nella Palmaraie di Marrakech,  è uno dei rari esempi di una testimonianza perfettamente conservata di un epoca fastosa per l’architettura marocchina. Intimidisce quasi, questa splendida villa costruita negli anni ’30 che pare abbia perso il senso del tempo. I suoi ambienti e il suo stupefacente giardino sono stati fotografati nel corso dei decenni. Fu oggetto di una serie di scatti leggendari del grande Peter Lindbergh, apparsi su Vogue nell’aprile del 1991. In seguito divenne scenografia per la campagna pubblicitaria del profumo  Gio’ di Armani e fu cornice di una serie di memorabili party. Serge Lutens è un habitué di questi ambienti; ama profondamente questa dimora e il suo charme patinato. I fotografi Inez van Lamsweerde e Vinoodh Matadin hanno scelto Bled Roknine per la nuova campagna pubblicitaria P/E 2011 di YSL. Dopo varie testimonial importanti come Christy Turlington, Claudia Schiffer, Daria Werbowy, Naomi Campell e Kate Moss, Stefano Pilati, stilista della Maison, ha scelto la splendida Arizona Muse, unica modella presente nella campagna, circondata dagli ambienti e dal giardino di villa Bled Roknine. Ancora una volta Marrakech si riconferma capitale degli shooting per le grandi griffe internazionali: sono nel 2011 sono state scattate le immagini delle collezioni di Gucci,  Kenzo, redazionali per Vogue Francia e molti altri. Marrakech, da tempo oramai, grazie ai suoi ambienti esotici, la sua luce spettacolare, la sua gente, ha stretto una liason importante con il mondo del fashion, dell‘arte e del savoir-faire.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...