Chefchaouen e TripAdvisor…!

TripAdvisor, sito specializzato in recensioni turistiche  e relative informazioni (di cui ho da sempre espresso i miei dubbi; mi apro una ventina di caselle di posta e scrivo del mio Riad cose stupende!)), ha piazzato Chefchaouen nella top ten delle destinazioni africane. Il sito descrive la città come “una piccola città di montagna nel nord-est del Marocco, dall’autenticità superba, piena di charme e vicina a importanti  centri turistici“, prima di estasiarsi sulle “sue piccole strade dal decoro mediterraneo fatte di case bianche a calce con l’aggiunta del blu smeraldo che colora le porte e le finestre, senza dimenticare gli importanti monumenti storici come la grande moschea El Masjid El Aâdam“. A TripAdvisor fuma il cervello? Con tutta la sua armata di PR e di esperti marketing, il Ministero del Turismo marocchino non avrebbe potuto fare di meglio: dare l’illusione al turista che si arriva a Chaouen per prendere una boccata d’aria buona e un bicchiere fragrante di thé alla menta a Ouat Hammam , la Place Jemaa el Fna locale, mi sembra troppo! La città è bella, indubbiamente, ma inserirla nella top ten delle destinazioni africane mi sembra una assurdità. Chefchaouen si trova alle pendici dei monti Kelaa e Meggou, che formano a loro volta il Jebel Chefchaouen, nella catena del Rif. Il nome della città significa “le corna” per via dei due monti che la sovrastano. Venne fondata nell’876 dell’Hegira, 1471 dell’era cristiana da Moulay Ali Ben Moussa Ben Rached El Alami. In tutta la zona del Rif si produce cannabis ed è per questo motivo che in città si trova haschich. Tutti i fumatori di spinelli lo sanno. L’atmosfera pura di Chaouen e delle “sue bianche case in calce”  è accompagnata da nuvole  cariche di fumo che in città si compra con pochi spiccioli. TripAdvisor definisce la città come “l’Amsterdam degli spagnoli” e “l’Ibiza dei fumatori” neo-hippies originari delle altre città europee. Tutti questi turisti di passaggio a Chaouen sono coscienti di questo cosi come pure lo sono le guide che accompagnano i turisti in questi luoghi. In città non si comprano tappetti o manufatti artigianali ma grandi quantità di cannabis che è offerta ovunque lungo le strade, nelle case, nei bar. Il regno, direi il Paradiso, dei fumatori di spinelli che trovano la qualità abbinata al prezzo super competitivo della  materia prima. La grande moschea El Masjid El Aâdam, millantata da TripAdvisor, è invisibile agli occhi dei turisti, nascosta tra le nebbie degli spinelli….

6 risposte a “Chefchaouen e TripAdvisor…!

  1. Caro Paolo, ma hai letto cosa scrivono gli esperti del Marocco su tripadvisor ???

    Lo potrei fare anch’io si tratta solo di gente che è stata in vacanza e riporta la propria esperienza ma il Marocco lo conosce solo con gli occhi del turista e non di chi ci vive e di chi conosce anche il triste rovescio della medaglia.

    Pensa che ho letto esperti locali di una citta’ di loro competenza, confondere una cattedrale con una basilica 🙂 no comment!

    o il palazzo del gran maestro chiamato volgarmente castello :))) ahi ahi dovrebbero prendere un po’ di lezioni di storia dell’arte dalla mia ex professoressa..

    Paolo aspettavo la tua risposta riguardo all’acqua di rosa…ciao !

  2. Ciao Bea…se ne sentono di tutti i colori..davvero… scusami per la risposta ma sono stato in Italia qualche giorno..sono arrivato ieri sera..adesso mi metto in pista.. 🙂
    Felice giornata

  3. Hai mangiao la torronita? Il tempo in Italia non è stato buono, ti ha fatto rimpiangere il Marocco? Sono andata a vedere TripAdvisor a cosa serve? Io non sono pratica di queste cose, il Marocco lo giro in camper con mio marito e i miei due cagnolini, Ginevra e Lancillotto, il giorno 11 partiamo e ci lasciamo alle spalle, speriamo il tempo brutto.
    Dal 20 novembre c’è una nave di nuova istituzione che parte per il Marocco da Livorno fa scalo a Valencia e riparte per tangeri è della Grimaldi, è settimanale, noi comunque veniamo via terra.
    Per qualche giorno non potrò leggeri, ma arrivati a Sidi Ifni mi ricarico la chiavetta internet e mi ricollego al tuo bel sito. Il 17 è la festa del montone lo festeggi nel tuo riad?
    Salutoni quasi marocchini.

  4. Ciao Fiore, ho mangiato la torronita, la polenta, tartufi con le uova al tegamino, il gorgonzolaaaaaa…… 🙂
    Buon viaggio allora e dai un bacio ai tuoi cagnolini….qui è freddo sai…credo che sia arrivata la neve sull’Atlas..ma tu vai al sud quindi il tempo sarà migliore….
    Ricarica…ci sentiamo quando arrivi da quelle parti…
    p.s Io non festeggio l’Aïd el Kebir…mi barrico nel Riad per due/tre giorni…non ce la faccio…. :;)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...