“Red by Marrakech” in New York.

Tre enormi porte rosse, simbolo di Marrakech, sono state installate questa settimana nel cuore di New York, sulle tre principali arteria cittadine, dando il via alla campagna promozionale “Red by Marrakech”. Visibili sulla Fifthy Avenue, in Columbus Circus e al Meat Macking District, tre dei punti più emblematici del quartiere di Manhattan, le porte ornate di arabeschi e di vetri colorati sono, di fatto, un aperture verso la cultura marocchina ricca e ancestrale. L’obiettivo è quello di penetrare sui mercati importanti come gli Stati Uniti,  incentrando la promozione sulle grandi capitali del mondo. Dopo Milano, Londra, Roma e Parigi  è arrivato il momento di New York. Secondo le ultime statistiche, a fine luglio 2010, ben 81.334 americani, un +10% rispetto al 2009, sono stati in vacanza a Marrakech. La Red City è una vera attrazione per i newyorkesi che si fermano davanti alle porte di Marrakech chiedendo brochures e informazioni sulla città. Dopo la prima giornata dal lancio si contavano già oltre 12 0.000 fans sulla pagina Facebook  “Red by Marrakech”, da dove è possibile stampare in pdf opuscoli informativi dell’Ufficio Nazionale  Marocchino del Turismo (ONMT).  L’idea è quella di creare un « buzz » nella città affinché gli internauti  e la stampa parlino di Marrakech incrementando la curiosità e il desiderio di visitarla, anche con testimonianze di chi già ha già   visitato la città rossa. Nel quartiere di Soho una navette trasporta gratuitamente per un giro delle porte centinaia di persone tra cui artisti, tour operators e media, occasione anche per  scoprire la gastronomia marocchina « new wawe », una combinazione di prodotti e di spezie del territorio, una fusion di sapori salati e dolci mixati in una rara armonia di colori. Lungo le rive dell’Hudson si è svolta una serata di gala che ha visto la partecipazione di molte personalità nell’ambito dell’arte e della cultura, celebrity e semplici fans della Red City, e per questa occasione Marrakech, con i suoi operatori, ha cercato di mostrare i contrasti che convivono al suo interno, alle volte città di tradizioni e di folklore ma ugualmente cosmopolita, moderna e uptodate.

2 risposte a ““Red by Marrakech” in New York.

  1. Ciao Paolo la stessa cosa lo sta facendo l’ufficio del turismo spagnolo in 4 zone della citta’ di Milano ha installato info point con brochures, gadgets, cartine, ruotano in 4 zone turistiche alternando le regioni e citta’ andalusia, catalogna etc…

    Proprio un bell’insegnamento mentre milano si prepara ad essere la citta’ dell’expo il comune se ne infischia di promuovere come si deve ( a parte il duomo e cenacolo, ma tanto li conosco gia’ tutti), ignorando che il patrimonio culturale che ha la citta’ è notevole..

    Il museo del profumo di serge lutens a che punto è? grazie e ciao

  2. Bea, la vedo brutta in Italia sai…? Sempre peggio…abbiamo un Patrimonio di bellezze unico e insuperabile eppure il declino è evidente..e non parlo solo di Milano….. il Museo di Serge Lutens è sempre work in progress…appena ho delle news cmq avviso subito …..Felice domenica….qui oggi un caldo indescrivibile…tutti in piscina!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...