Ramadan e libera coscienza

Psicologa presso la clinica universitaria di Rabat, Ibtissame Lachgar, 35 anni, è coofondatrice del Movimento alternativo per le libertà individuali (MALI). Nel settembre 2009, in pieno Ramadan, organizzo’ e partecipo’ ad un pic-nic pubblico, creando un grande scandalo nel paese. Per quest’anno pare che non ci sarà un atro pic-nic ma, intervistata da  Jeune Afrique dichiara che sarà possibile, da parte dell’Associazione,, una azione più simbolica, ma niente ancora è stato deciso. L’azione ramadanesca del 2009, secondo la dottoressa, è stata un successo, e molte persone hanno espresso il loro sostegno sia in Marocco che all’estero. Tutto questo ha aperto un dibattito sull’articolo 222 del codice penale, che prevede una pena carceraria per chiunque rompa ostentatamente il diguno in pubblico durante il Ramadan. L’Associazione si batte non contro l’Islam ma per la libertà di coscienza e ogni marocchino sia esso ateo, cristiano o musulmano, deve essere trattato alla pari davanti alla giustizia. Secondo l’Associazione la società marocchina è pronta ad affrontare un tema cosi’ delicato che riguarda ogni componente della società ed è spalleggiata dall’Associazione marocchina per i Diritti Umani che ha messo all’ordine del giorno la laicità in primis nelle sue battaglie. La dottoressa ricorda che furono arrestati  e poi ricevettero l’interdizione a lasciare iil paese durante molti mesi e ancora oggi sono oggetto di minacce da parte di gruppuscoli fondamentalisti ma, ricorda con piacere, che nessuna azione penale è stata intentata contro il gruppo “del pic-nic”, a causa sicuramente della enorme risonanza mediatica che procuro’. Vedremo quest’anno cosa succederà…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...