Bello e (Im)possibile in Marocco..

amine1

E’ su di una spiaggia a Marbella che Amine, bellissimo marocchino dal fascino mediorientale di Marrakech, ha mosso i suoi primi passi nella moda. Il giovane uomo fa parte della rara schiera di modelli marocchini. Oggi in Marocco, questo mestiere inizia ad avere un eco e si intravedono molti  emuli  di Amine tra i giovani del Paese. Dall’alto del suo metro e 1.90 cm per 85 kg di peso, Amine Aboukacem sogna, progetta e pianifica. Sulla spiaggia della costa spagnola venne sollecitato a partecipare ad un concorso di moda maschile. Primo passo verso il successo, primo passo nell’universo magico e dorato della moda. Arrivo’ terzo al concorso “Guapo“, primizia di una carriera di modello che iniziava ad intravedersi. Amine ha 22 anni ed è il più giovane della famiglia. Corsi di studio normali e tanto sport: equitazione e nuoto. Di ritorno in Marocco Amine incontra uno  stilista- fotografo belga e inizia la sua carriera. L’artista belga lo prende sotto le sue ali e insieme producono fotografie e sfilate. Molti giovani marocchini stanno seguendo le stesse orme e l’idea del fotografo belga di creare corsi di studio per indossatori è molto apprezzata in Marocco, dove non esisteva nulla del genere, neanche per le modelle. Questo mestiere inizia ad essere benvisto nel Paese e la società non vede più questo lavoro come l’anticamera della omosessualità, della vita sregolata da gigolo’. Ultimamente è apparso nelle edicole del Marocco una rivista interamente dedicata all’ uomo, Hommes du Maroc,  che rappresenta una vetrina per questi giovani talenti dalla bellezza araba. Lo sviluppo della stampa specializzata costituisce un accessorio di promozione del mestiere di modello, fugando dubbi e incertezze. Ad oggi per accedere al lavoro, come ovunque nel mondo, è necessario avere un book e tanta fortuna. Il book viene depositato nelle redazioni delle differenti riviste, presso gli stilisti, gli organizzatori di défilé e le agenzie di casting. Questi giovani lavorano per circa 200 euro a sfilata ma a volte scendono notevolmente pur di esserci. Gli scatti fotografici sono generalmente meno impegnativi e molto apprezzati. Amine Aboukacem ultimamente ha lavorato molto nelle sfilate maschili di stilisti come Nabil Dahani e altri stilisti arabi. Una constatazione si impone; i modelli stanno diventando sempre più importanti e la richiesta facilita l’occupazione nel mercato del lavoro. Le giovani bellezze marocchine non hanno nulla da invidiare ai loro colleghi italiani, spagnoli o americani. Una buona organizzazione della disciplina sarà il migliore aiuto possibile alla loro professione, sognata e invidiata da tutti i giovani del mondo.

Leggi anche:

Top Model in Morocco

3 risposte a “Bello e (Im)possibile in Marocco..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...