Aminatou Haïdar

Il Presidente Sarkozy ha ricevuto questa mattina una lettera inviata dall’attivista sarahoui Aminatou Haïdar, in sciopero della fame da 25 giorni presso l’aereoporto di Lanzarote, nelle isole Canarie. Aminatou sta protestando dopo la sua espulsione dal Marocco in seguito al suo rifiuto di riconoscere la sua sovranità sul Sahara occidentale, essendosi presentata all’Ufficio Passaporti di Layoune con la fiche non compilata alla voce “nazionalità”. La lettera inviata al Presidente Sarkozy richiede espressamente di fare pressione sul governo marocchino affinchè le sia data la possibilità di rientrare a casa, in accordo con l’articolo 12 della Convenzione sui Diritti Civili e Politici, ma anche la richiesta che il Marocco accetti una soluzione a questo conflitto che sia conforme con il Diritto Internazionale. Purtroppo la situazione sanitaria dell’attivista sahraoui si sta aggravando di ora in ora e i medici che la stanno tenendo in osservazione sono preoccupati per il suo stato di salute, minato da alcune emorragie gastriche, atrofia muscolare e anemia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...