Goya a Marrakech

goyaL’Istituto Cervantes di Marrakech ha organizzato un esposizione unica nel suo genere in città: 80 incisioni del grande pittore spagnolo Francisco de Goya. Sotto il titolo di “I Capricci“, questo geniale artista denunciava, con insolito rigore, la società del tempo con i relativi vizi e virtù.  Ottanta stampe dell’artista che abbordava quattro grandi soggetti del XVIII° secolo: le relazioni uomo/donna, la satira della cattiva educazione e dell’ignoranza, la condanna dei vizi radicati nella società e la protesta contro gli abusi del potere. Il 6 febbraio 1799 vennero pubblicate nel “Diario de Madrid“. Di queste stampe ne vennero prodotte 300 esemplari e Goya decise che quelle invendute fossero donate al Re Carlos IV nel 1803. Questo lavoro venne premiato con la Medaglia d’Oro all’Esposizione Universale di Barcellona nel 1888 e a quella di Parigi l’anno seguente.  Le stampe visibili nella mostra sono degli originali stampati nel 1928 dalla Calcografia Nazionale di Arti Grafiche, per essere presentate all’Esposizione Universale di Siviglia nel 1929. L’opera di Goya sarà accompagnata da 8 incisioni originali di Farid Belkahia e Youssef  Elkahfai, artisti di Marrakech, che con grande umiltà hanno deciso di onorare il maestro. La mostra è stata inaugurata sabato scorso e si tiene nel prestigioso Palais Badi (l’Incomparabile), nella parte sud della medina di Marrakech.

I Capricci – Francisco de Goya – Palais Badi – Marrakech – sino al 15 Marzo

2 risposte a “Goya a Marrakech

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...