Erfoud e i suoi datteri.

Quando ottobre regala la sua luce più bella al grande sud marocchino state certi che troverete anche la grande fiera dei datteri di Erfoud. Per tre giorni si celebrano questi frutti oblunghi, morbidi, dal colore dorato che sono maturati al sole caldo dell‘estate marocchina, per trasformarli in dolcissimi fondants che fanno sorridere di piacere le papille gustative. Nell’occasione di questa festività tutte le tribù della Regione si ritrovano in un ambiente desertico molto tipico. Al suono della musica e in mezzo a centinaia di tende berbere montate ovunque, si festeggia questo frutto sorseggiando il thé alla menta, parlando della raccolta di questo bene prezioso. La Fiera Nazionale dei datteri si svolgerà quest’anno dal 16 al 19 ottobre e avrà come tema centrale: “La trasformazione e la valorizzazione dei prodotti delle oasi per uno sviluppo umano durabile“. Questa manifestzione metterà in luce, come ogni anno, il valore profondo di questo nobile frutto, simbolo di fertilità e di prosperità delle zone sahariane e sub-sahariane e la sua importanza socio-economica per le popolazioni di questi territori. I palmeti da datteri rappresentano l’ossatura dell’agricoltura nella Regione del Tafilalet con un aumento di produzione del 15% rispetto all’annata precedente (35.000 tonnellate) e un incremento del 54% rispetto alla media annuale di raccolta. In effetti i palmeti permettono la sussistenza di circa 40.000 famiglie che grazie ai datteri, alla sua raccolta e ai suoi sottoprodotti possono vivere dignitosamente. Grazie a questa palma che vive con nulla, in pieno deserto, sotto il calore cocente del sole, il miracolo della natura fà si che questi splendidi frutti possano essere raccolti e diventino, sovente, cibo primario di molte persone che ancora vivono nel deserto. Erfoud é un avamposto, con Merzouga e Rissani, del deserto e delle dune dell’Erg Chebbi. Dista parecchie ore da Marrakech e circa 3 ore da Ourzazate ma se siete da quelle parti fateci un salto perché é veramente una festa importante e tutti gli abitanti delle zone si ritrovano per condividere un momento dell’anno importante con un forte valore sociale.

Credits Images: seb&fen/photothequedumaroc su flickr.com

2 risposte a “Erfoud e i suoi datteri.

  1. Sono l’ideatore di una community che raccoglie circa 450 artisti e si chiama Progetto Cicero (http://progettocicero.ning.com).

    Stiamo tentando un esperimento di comunicazione on-line basato sulla creazione di comunità piccole ma dotate di una forte coesione tra i membri che viene ottenuta sia con regole di comportamento (nominalità, tolleranza, proattività ed educazione) sia con la condivisione di discussioni e ragionamenti.
    Allo scopo di alimentare la discussione tra di noi e trarre ispirazione dalla stessa, abbiamo dato il via ad un’attività che si chiama “Quindi-Ci” (http://progettocicero.ning.com/group/quindici).

    In soldoni, ogni 15 giorni ci diamo un tema e lo trattiamo con diversi linguaggi.
    In una sorta di gioco/concorso, passata la quindicina, scegliamo l’intervento più interessante.

    Il tema attuale è “La vera ricchezza”.

    Ti scrivo in quanto, nel documentarmi, ho trovato la tua pagina ed ho pensato di invitarti ad alimentare con essa la nostra discussione nella convinzione che, quello che per te sarebbe un secondo di taglia ed incolla, per noi potrebbe essere la fonte di spunti interessanti e la possibilità di aggiungere nuove menti brillanti al nostro gruppo.
    Tu potresti pubblicizzare il tuoi scritti e trovare persone interessanti con cui discutere.
    Spero che considererai il mio messaggio come il complimento che esso è.

    Una cosa importante: ognuno di noi ha i suoi siti, il suo blog, i suoi spazi e non li abbandona.
    Il Progetto è un luogo dove discutere o presentare questi tuoi lavori (oppure semplicemente le tue idee) e non per fa alcuna concorrenza a blog siti e comunità che già li contengono.

    Un saluto
    Guido Mastrobuono
    (Direttore del Progetto Cicero)

    PS.

    Coerentemente con i nostri obiettivi, per l’accesso alla comunità, richiediamo una registrazione nel sito all’indirizzo http://progettocicero.ning.com/?xgi=db6QQdU , per la quale sono richiesti i seguenti dati: Nome, Cognome, Età, Residenza ed una foto del viso.

  2. Buongiorno Guido, rispondo con un po’ di ritardo al tuo post ma purtroppo il lavoro qualche volta incalza e qui i tempi sono ridefiniti. Bella la tua idea, intelligente e propositiva. Io sono a disposizione, anzi di più, quindi necessito solo di qualche dritta per poterti inviare, in base all”argomento qualche cosa di mio. Tieni presente che con internet sono una frana. Buon lavoro con il Progetto Cicero e Quindi-Ci….Beslama!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...