La Biennale di Marrakech.

La città di Marrakech accoglierà dal 18 al 21 dicembre 2008 la prima edizione del Salone d’Inverno, la Biennale di Marrakech. Questa manifestazione organizzata da una agenzia specializzata nei media ed avvenimenti culturali ha come priorità la messa in valore della creazione artistica in Marocco, nel settore della pittura, della scultura, fotografia, arti visuali e creazioni digitali. L’obiettivo degli organizzatori è di raccogliere il maggior numero di attori della scena artistica, per migliorare la promozione dell’arte marocchina, e far conoscere il lavoro degli artisti ad un pubblico nazionale ed internazionale. Il programma della Biennale si articola su 5 assi principali tra cui “Figure dell’arte contemporanea in Marocco“, Fotografia, Video-arte e Creazioni digitali“, “Quale mediazione per l’arte del Marocco oggi?“. Un esposizione di vendita all’incanto, dove potranno partecipare tutti gli artisti presenti, sarà organizzata da una giovane casa d’aste, la British Home, nata l’anno scorso dall’idea di alcuni giovani marocchini che, dopo alcuni anni di esperienza in Inghilterra, hanno deciso di ritornare a Marrakech. Questa casa d’aste ha deciso di devolvere una parte degli incassi per promuovere il livello artistico di giovani marocchini che vivono in centri rurali.  Tutta questa operazione ha per obiettivo di permettere ad artisti non rappresentati ancora dalle varie gallerie, di partecipare alla Biennale e di farsi conoscere; incontrare la stampa e i collezionisti, i professionisti del settore e il pubblico. La vendita all’asta avrà luogo domenica 21 dicembre. Il trofeo “Les Palmes de Marrakech” verrà consegnato durante una cerimonia ufficiale al miglior artista nelle categorie, ad un critico d’arte, un mecenate, collezionista e fondazione che hanno contribuito alla promozione dell’arte in Marocco. La lista degli artisti e delle personalità sarà pubblicata prossimamente. Bisogna ricordare che la città di Marrakech ha una lunga storia con le arti; molti Saloni d’Inverno erano presenti negli anni ’60 e numerosi artisti marocchini e stranieri vivevano a Marrakech,  dove iniziarono la loro carriera artistica. La Ville Rouge é stata la prima città che ha offerto i muri della Place Jeema el Fna ad una esposizione storica sulla pittura marocchina. Una vera operazione di incontro con la popolazione in una città che ospita il maggior numero di gallerie d’arte del Marocco.

Contatti: biennale.marrakech@gmail.com  _ Tel 00212 – 051169405

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...