Le Voci di Marrakech – Elias Canetti

Questo piccolo ma gigantesco libro di Elias Canetti é stato scritto nel 1954, durante un soggiorno dello scrittore nella città rosa. Leggendo oggi il libro, poco sembra sia cambiato nella medina storica ed é impressionante, per me che ci vivo, verificare luoghi, ambienti, situazioni e atmosfere immutate. Camminando per i souks, nei derb stretti e tortuosi, negli affollati mercati e nella penombra di certe porte storiche, lo scrittore fà rivivere delle emozioni forti e a volte tragiche, che riscontro nel quotidiano. Quando parla dei Riad la descrizione é ancora a tutt’oggi veritiera:”Per prendere confidenza con una città straniera é necessario disporre di un luogo appartato, un luogo su sui si puo’ contare e dove si puo’ restare soli quando la confusione delle voci nuove e incomprensibili diventa troppo grande. Questo luogo ha da essere tranquillo e silenzioso, nessuno deve vederci quando in esso cerchiamo riparo, e neanche quando poi decidiamo di lasciarlo. La cosa più bella é sparire in un vicolo senza uscita, fermarsi davanti ad un portone di cui si ha la chiave in tasca e aprirlo senza che anima viva ci possa sentire“.  E ancora:” Si entra nell fresco della casa e ci si chiude la porta alle spalle. E’ buio, e per un attimo non si vede nulla. Siamo simili a quei ciechi che abbiamo lasciato sulle piazze e nei vicoli. Vediamo gli scalini di pietra che portano al primo piano e sopra incontriamo un gatto. Quel gatto incarna per noi l’assenza di rumore ardentemente desiderata. Gli siamo riconoscenti perché vive: é dunque possibile vivere anche nel silenzio. Il gatto riceve del cibo senza dover gridare Allah diecimila volte al giorno. Non é mutilato e non ha bisogno di rassegnarsi a un terribile destino. E’ forse crudele, pero’ non lo dice“. Questo libro é decisamente meglio di innumerevoli guide sulla città e lo consiglio vivamente sia a chi é in procinto di partire per Marrakech sia per chi voglia comprendere la cultura, il quotidiano, le tragedie, le gioie e le tradizioni di questo popolo.

Le voci di Marrakech – Elias Canetti – Ediz. Adelphi

7 risposte a “Le Voci di Marrakech – Elias Canetti

  1. Ciao Paolo ho inziato a leggerlo hai proprio ragione…è meglio di tante guide turistiche ripetitive e stereotipate…mi hai dato davvero una bella indicazione ciao!🙂

    • Bene..che servo a qualcosa!!! 🙂
      Io lo trovo un libro ancora oggi molto attuale….certe pagine ti danno realmente l’impressione di essere state scritte ieri….vero è che poco è cambiato nella Medina, tutto procede al rallentatore ( e meno male!)….Felice sera Bea….

    • e per bea
      purtroppo ci ne sono tante straniere che vogliano fare il lavoro di guida, portando i turisti dove ce ancora sporcizia e povera gente che cerca di supravivere, facendo di questo un commercio e bisnesse per il loro affare, vedi gia che ha anche lasciato sul suo commento il nome del suo riad, qualsiassi cosa è buona per promuovere le affare, a sbattere contro il muoro il figlio del paese.
      non se mangia nel piato e se spunta dentro…

      • Simo hai scritto delle belle cazzate..lasciatelo dire….se non si sanno le cose si sta zitti..imparalo…prima regola nella vita….io lavoro in Marocco, stipendio 10 persone con famiglie + guide + ristoranti+ ecc… e sono volontario per una Associazione che si occupa di Bambini….e spendo il mio tempo libero cosi’… quindi cosa cazzo scrivi!! il nome del mio Riad….certo che lo scrivo….ti da fastidio forse? A me no, mi danno fastidio persone come te….evita di entrare nel blog se ti sto cosi’ tanto sulle palle…ok? Grazie….

  2. Ciao Paolo, il libro ho iniziato a leggerlo dal capitolo : “casa silenziosa e tetti deserti” è incredibile la descrizione sembra di essere veramente a Marrakech…

    Sto cercado da parecchio tempo un libro fotografico sugli hammam non riesco a trovarlo tu lo hai mai visto sono solo foto..ma non ricordo l’editore…ciao e ancora grazie delle indicazioni..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...