11° Festival musica Gnaoua e World di Essaouira

Alla sua undicesima edizione il Festival di musica Gnaoua e World Music di Essaouira é diventato un patrimonio e una motivo di vanto per il Marocco. Avvenimento artistico unico nel suo genere il Festival é diventato, con gli anni, una vera referenza internazionale selezionato dal quotidiano inglese The Guardian comme una delle 12 migliori destinazioni per il 2008. Avvenimento “su misura” per gli artisti; il celebre chitarrista Louis Bertignac descrive il Festival in questi termini:”Un Festival dove si sale in scena con delle persone che non si conosce e si improvvisa, non esiste in nessun altro posto al mondo; neanche a Woodstock non é stato cosi'”. I grandi gruppi di musica Gnaoua con a capo i Maalems si incontrano con i musicisti venuti dai quattro angoli del globo. La musica Gnaoua, ancestrale, profondamente radicata e strettamente connessa alla religione, ha radici profonde che si intersecano con i ritmi dell’Africa nera più profonda. E’ una musica mistica che arrivo’ nel nord dell’Africa con gli schiavi neri del Mali e della Mauritania. Musica e parole vibranti, nenie di preghiere e di ringraziamenti, trance, che avvolgono chi le ascolta in una nebbia primordiale, energia pura lancinante che fà riflettere ed ammettere l’esistenza di qualcosa più grande di noi. Dal 26 giugno la città di Essaouira sarà nuovamente il teatro di incontri unici e gli Gnaoua inizieranno un nuovo decennio che dovrà assicurare loro l’apertura di nuovi orizzonti. Durante questa no-stop di 4 giorni tutta la città risuonerà di echi e di lila (riti mistico-religiosi), di concerti fusion organizzati all’interno delle mura. Tutto si svolgerà in grandi spazi aperti durante il giorno e alla sera  in luoghi di concerto intimamente acustici. La versione 2008 prevede 10 spazi musicali  tra cui la piazza Moulay Hassan che farà incontrare i virtuosi del jazz e world con i gruppi Gnaoua. Tra gli ospiti il gigante americano degli anni ’60 e virtuoso del saxofono Wayne Shorter, il Trio Legnini, il trombettista libanese Ibrahim Maalouf. La scena della World Music sarà rappresentata dai palestinesi del trio Joubran, il chitarrista inglese Justin Adams, i Salmunori con le loro percussioni che arrivano dalla Corea, e molti altri. Il Festival ha invitato, fedele alle sue radici africane due grandi artisti del Mali, ognuno maestro indiscusso  del suo strumento: il virtuoso del luth n’gono Bassekou Kouyatè e Toumani Diabatè, maestro del Kora, l’arpa dell’Africa dell’ovest. Concerti indimenticabili come quello di Kymani Marley, degno figlio del grande Bob Marley e l’Orchestra Nazionale di Barbès che ritorna dopo il trionfale concerto di Essaouira nel 2000. Per i routards sono previsti spazi all’aperto per campeggiare tenendo conto che tutti gli Hotels e Riad sono prenotati di anno in anno dagli aficionados. Per chi non puo’ rinunciare alla camera consiglio di spostarsi di qualche Km verso Agadir dove é possibile trovare in piccoli villaggi di pescatori (come Sidi Kaouki, per esempio) camere dignitose in piccole maison d’hotes gestite da europei. Ad Essaouira é presente un Ufficio del Turismo che saprà darvi tutte le informazioni del caso. Da Marrakech dista 165 Km, calcolate circa 2 ore di auto e quasi 3 in autobus CTM o Supratours.

Per informazioni click su www.festival-gnaoua.net

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...